venerdì 12 luglio 2013

Le ali della libertà (The Shawshank Redemption),1994, Frank Darabont. Risposta di Red (M. Freeman) alla commissione per la libertà vigilata


Riabilitato? Dunque, mi lasci pensare. Al dire il vero non so cosa significhi questa parola. [...] Non passa un solo giorno senza che io provi rimorso. Non perché sono chiuso qui dentro o perché voi pensate che dovrei. Mi guardo indietro e rivedo com'ero allora. Un giovane, stupido ragazzo che ha commesso un crimine terribile. Vorrei parlare con lui. Vorrei cercare di farlo ragionare, spiegargli come stanno le cose. Ma non posso. Quel ragazzo se n'è andato da tanto, e questo vecchio è tutto quello che rimane. E nessuno può farci niente. Riabilitato? Non significa un cazzo. Quindi scriva pure quello che vuole nelle sue scartoffie, figliolo, e non mi faccia perdere altro tempo. Perché, a dire la verità, non me ne frega niente.



There's not a day goes by that I don't feel regret. Not because I'm in here, or because you think I should. I look back on the way I was then: a young, stupid kid who committed that terrible crime. I want to talk to him. I want to try to talk some sense to him, tell him the way things are. But I can't. That kid's long gone, and this old man is all that's left. I gotta live with that. Rehabilitated? It's just a bullshit word. So go ahead and stamp your forms, sonny, and stop wasting my time. Because to tell you the truth, I don't give a shit.

Nessun commento:

Posta un commento