lunedì 4 novembre 2013

J. R. R. TOLKIEN, Il signore degli anelli. La Compagnia dell'Anello, Incipit & Explicit


INCIPIT
Il signore degli anelli. La Compagnia dell'Anello
Quando il signor Bilbo Baggins di Casa Baggins annunziò che avrebbe presto festeggiato il suo centoundicesimo compleanno con una festa sontuosissima, tutta Hobbiville si mise in agitazione. Bilbo era estremamente ricco e bizzarro e, da quando sessant’annni prima era sparito di colpo, per ritornare poi inaspettatamente, rappresentava la meraviglia della Contea. Le ricchezze portate dal viaggio erano diventate leggendarie, ed il popolo credeva, benché ormai i vecchi lo neghino, che la collina di Casa Baggins fosse piena di grotte rigurgitanti di tesori. E, come se ciò non bastasse, ad attirare l’attenzione di tutti contribuiva la sua inesauribile, sorprendente vitalità. Il tempo passava lasciando poche tracce sul signor Baggins: a novant’anni era tale e quale era stato a cinquanta; a novantanove incominciarono a dire che si manteneva bene: sarebbe stato più esatto dire che era immutato. Vi erano quelli che scuotevano la testa, borbottando che aveva avuto troppo dalla vita: non sembrava giusto che qualcuno possedesse (palesemente) l’eterna giovinezza ed allo stesso tempo (per fama) ricchezze inestimabili.
« Sono cose che dovremo scontare », dicevano; « non è secondo natura, e ci porterà dei guai! 


EXPLICIT


«Così hai rovinato tutto il mio bel piano!», disse Frodo. «E'
inutile cercare di sfuggirti. Ma ne sono felice, Sam. Non sai quanto.
Andiamo! E' chiaro che il destino vuole che viaggiamo insieme! Noi
partiremo, e possano gli altri trovare una via verso la salvezza!
Grampasso si occuperà di loro. Penso che non li vedremo mai più».
 «Chissà, signor Frodo, può darsi di sì. Tutto è possibile», disse
Sam.
frodo e sam E così Frodo e Sam partirono insieme per l'ultima tappa della
Missione. Frodo si allontanò remando dalla riva, e il Fiume li condusse
via rapidamente lungo il braccio occidentale, oltre le minacciose
rupi di Tol Brandir. Il ruggito delle grandi cascate si fece più vicino.
Malgrado tutto l'aiuto che Sam potè dare, fu un compito arduo
attraversare la corrente all'estremità sud dell'isola, e dirigere la barca
verso la riva orientale.
 Infine toccarono nuovamente terra sulle pendici meridionali di
Amon Lhaw. Trovarono una sponda che s'immergeva dolcemente
nelle acque; tirarono in secco la barca, e la nascosero come poterono
dietro un grosso macigno. Dopo essersi caricati sulle spalle i bagagli,
si misero in marcia, alla ricerca di un sentiero che valicasse i grigi


colli dell'Emyn Muil e li conducesse, infine, giù nella Terra d'Ombra.

[J. R. R. TOLKIEN, Il signore degli anelli. La Compagnia dell'Anello, 1954]

Nessun commento:

Posta un commento