martedì 11 marzo 2014

DIALOGO [La Chiesa]

Per fortuna la Chiesa c'è solo qui sulla terra. Se esistesse una sezione distaccata anche oltre la morte, allora si creerebbe una situazione davvero paradossale: il Paradiso e l'Inferno si invertirebbero di posto. Il primo sarebbe pieno di coloro che con ipocrisia nascondono ogni giorno i propri peccati, fino al pentimento finale; il secondo diverrebbe dimora eterna della gente vera, che vive, soffre e non può permettersi di lavare i  peccati con l'acqua santa.
-
ANIMA DESTINATA ALL'INFERNO

«Non entrerai nel regno di Dio».
«Mi pento dei miei peccati, ne ho commessi diversi, come tutti. Ma non ho mai fatto del male di proposito».
«Sei morto suicida».
«Soffrivo troppo, non potevo resistere...il mondo mi ha rigettato e desideravo tornare dal mio Dio».
«La tua colpa è troppo grave, hai peccato togliendoti ciò che non è tuo. Le porte del Paradiso ti siano negate».

ANIMA DESTINATA AL PARADISO

«Che colpa macchiò la tua vita?».
«Ho fatto torturare ed uccidere molte persone, dominai un paese col terrore e la crudeltà, vissi nel lusso mentre il mio popolo soffriva fame e miseria».
«Ti sei pentito in tempo?».
«Negli ultimi momenti di vita confessai i miei peccati ad un prete…».
«Questo atto assolve solo in parte le tue colpe. Ti scagliasti contro la Santa Chiesa durante la tua tirannia?».
«Le donai tanto e la lasciai libera, schiacciando chi voleva toglierle le proprietà per distribuirle ai poveri».
«Le porte del cielo si aprano per te, Dio perdona chi si pente».
-

Se esistesse una sezione distaccata della Chiesa anche oltre la morte, allora desidererei senza dubbio di finire all'Inferno.

Nessun commento:

Posta un commento